Esplora contenuti correlati

Repertorio atto n. 6/CU

Parere, ai sensi dell’articolo 57, comma 1, lett. a), n. 2, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, sullo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, di approvazione del “Piano stralcio per l’assetto idrogeologico (PAI) del bacino interregionale del fiume Trigno e del bacino regionale del fiume Biferno e minori”.

Repertorio n.    4/CSR             del  17 gennaio 2019            

    

LA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO

nell’odierna seduta del 17 gennaio 2019            

 

VISTO il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, recante “Norme in materia ambientale” che nella parte III detta “Norme in materia di difesa del suolo e lotta alla desertificazione, di tutela delle acque dall’inquinamento e di gestione delle risorse idriche”;

VISTO in particolare l’articolo 57, comma 1, lettera a), n. 2, del predetto decreto n. 152, il quale prevede che i Piani di bacino sono approvati, su proposta del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, previa deliberazione del Consiglio dei Ministri, sentita questa Conferenza;

VISTO, altresì, l’articolo 64 del predetto decreto legislativo n. 152, in particolare il comma 1, lettera f), che individua il distretto idrografico dell’Appennino meridionale;

VISTO lo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in epigrafe, recante approvazione del “Piano stralcio per l’assetto idrogeologico (PAI) del bacino interregionale del fiume Trigno e del bacino regionale del fiume Biferno e minori”, trasmesso dal Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare con nota del 21 dicembre 2018;

CONSIDERATO che con delibera n. 3 del 23 maggio 2017, la Conferenza istituzionale permanente dell’Autorità di bacino distrettuale dell’Appennino meridionale ha adottato il Piano stralcio per l’assetto idrogeologico relativamente al bacino interregionale del fiume Trigno ed al bacino regionale del fiume Biferno e minori;

VISTA la nota del 7 gennaio 2019, con la quale l’Ufficio di Segreteria di questa Conferenza ha diramato lo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in epigrafe, la relazione di accompagnamento e l’allegato DVD contenente materiale tecnico a supporto del medesimo schema di decreto, specificando che, in assenza di richieste di approfondimenti tecnici, l’argomento sarebbe stato proposto per l’inserimento all’ordine del giorno della prima seduta utile di questa Conferenza;

 

CONSIDERATI gli esiti dell’odierna seduta di questa Conferenza, nel corso della quale le Regioni e le Province autonome hanno espresso il loro positivo avviso sul predetto schema di decreto ed il Sottosegretario all’economia e finanza ha chiesto l’inserimento della clausola di salvaguardia;

ESPRIME  PARERE  FAVOREVOLE

 

nei termini di cui in premessa, ai sensi dell’articolo 57, comma 1, lett. a), n. 2, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, sullo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, di approvazione del “Piano stralcio per l’assetto idrogeologico (PAI) del bacino interregionale del fiume Trigno e del bacino regionale del fiume Biferno e minori”.

Per saperne di più

Torna all'inizio del contenuto