Esplora contenuti correlati

Repertorio atto n. 130/CU

Intesa, ai sensi dell’articolo 1, comma 891, della legge 30 dicembre 2018, n. 145, sullo schema di decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, concernente la messa in sicurezza dei ponti esistenti e la realizzazione di nuovi ponti in sostituzione di quelli esistenti con problemi strutturali di sicurezza nel bacino del Po.

Rep. Atti n. 130/CU  del 18 dicembre 2019

LA CONFERENZA UNIFICATA

Nell’odierna Seduta del 18 dicembre 2019;

VISTA la legge 30 dicembre 2018 n. 145, legge di bilancio 2019, “Bilancio di previsione per l’anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2020”;

VISTO l’articolo 1, comma 891 della predetta legge 30 dicembre 2018 n. 145, il quale prevede che per la messa in sicurezza dei ponti esistenti e la realizzazione di nuovi ponti in sostituzione di quelli esistenti con problemi strutturali di sicurezza nel bacino del Po, è istituito nello stato di previsione del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti un fondo da ripartire, con una dotazione di 50 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2019 al 2023;

VISTO il medesimo articolo il quale prevede che le risorse siano trasferite ad Anas, città metropolitane e province territorialmente competenti con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, da adottare previa intesa con la Conferenza Unificata;

VISTO lo schema di decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, che provvede a ripartire la dotazione di 50 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2019 al 2023, trasmesso con nota prot. DAR 18395 del 29 novembre 2019, ai fini dell’acquisizione dell’intesa della Conferenza;

VISTI gli esiti della riunione tecnica tenutasi in data 26 novembre 2019, nel corso della quale gli Enti locali, esprimendo intesa sul provvedimento unitamente alle Regioni, hanno chiesto la riformulazione del comma 2, articolo 3 dello schema, volto a meglio definire il finanziamento delle spese di progettazione sostenute antecedentemente l’entrata in vigore del decreto;

VISTA la nota dell’Ufficio di segreteria della Conferenza, prot. DAR 18805 del 5 dicembre 2019, con la quale è stato chiesto alle Amministrazioni proponenti di far conoscere le proprie valutazioni sullo schema ai fini della formulazione del testo definitivo;

VISTA la nota trasmessa dal Ministro dell’economia e delle finanze, in data 11 dicembre 2019 prot. DAR 0019231, di assenso al provvedimento, diramato dall’Ufficio di segreteria della Conferenza con nota del 12 dicembre 2019, prot. DAR 19355;

VISTO il nuovo testo del decreto trasmesso dal Ministro delle infrastrutture e dei trasporti in data 17 dicembre 2019 e diramato dall’Ufficio di segreteria della Conferenza con nota del 17 dicembre 2019, prot. DAR 19640, modificato a seguito delle richieste delle autonomie locali;

VISTI gli esiti dell’odierna Seduta, nel corso della quale le Regioni hanno espresso l’avviso favorevole alla conclusione dell’intesa con l'impegno del Governo a finanziare gli ulteriori interventi sui ponti che presentano fragilità strutturale individuati da un apposito tavolo di lavoro MIT - Regioni;

VISTO che ANCI e UPI hanno espresso l’avviso favorevole alla conclusione dell’intesa con la richiesta di proseguire nel finanziamento dell’intervento in un quadro di riequilibrio territoriale, esprimendo preoccupazione per gli interventi esclusi;

SANCISCE INTESA

nei termini di cui in premessa, ai sensi dell’art.1, comma 891, della legge 30 dicembre 2018, n. 145, sullo schema di decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, concernente la messa in sicurezza dei ponti esistenti e la realizzazione di nuovi ponti in sostituzione di quelli esistenti con problemi strutturali di sicurezza nel bacino del Po.

Per saperne di più

Torna all'inizio del contenuto